23/07/09

What's the buzz? Il marketing passaparola



Nell'ambito del marketing il passaparola (indicato con l'espressione word of mouth) indica il diffondersi, attraverso una rete sociale, di informazioni e/o consigli tra consumatori.



Da sempre il passaparola definisce una comunicazione parlata face-to-face, ma, con l'evoluzione dei mass media, vengono prese in considerazione in questo ambito anche le conversazioni telefoniche, i messaggi di testi inviati tramite SMS o il web, i post dei blog, nelle community, i messaggi istantanei ed e-mail e comunque qualsiasi messaggio che permetta una interazione tra persone.



Il buzz marketing è quell'insieme di operazioni di marketing non convenzionale volte ad aumentare il numero e il volume delle conversazioni riguardanti un prodotto o un servizio e, conseguentemente, ad accrescere la notorietà e la buona reputazione di una marca. Consiste cioè nel dare alle persone motivo di parlare circa un prodotto o servizio e nel facilitare quelle
conversazioni (da wikipedia)

Una bella presentazione sul "word of mouth marketing" di Willem Sodderland illustra le metodologie di base.




Da visitare womma (Word-of-mouth Marketing Association) per trovare case studies, glossari, toolkit, codici etici, guide alla misurazione.

Buzz-WOM-Viral è invece un breve free ebook in italiano pubblicato da Marco Massarotto.
Da leggere anche un interessante articolo Measuring WOM marketing.

Forse ti possono interessare altri miei post sul tema:
Word of Mouth: il marketing passaparola
Il marketing passaparola
Il Buzz Marketing
Introduzione al marketing non convenzionale

2 commenti:

Andrea ha detto...

E' un ottima presentazione quella di Willem ed in più i miei colleghi di Milano che lo hanno avuto in ufficio in questi giorni dicono che è simpaticissimo :-)

stefano principato ha detto...

La simpatia è una qualità senza dubbio sempre molto apprezzata. Grazie per la visita e d il commento